“se ne restò a guardare, che stupido, Dio mio, che stupido”

Nicola Pugliese

La fucina delle scritture

Extra La locanda delle chiacchiere

«Il viaggio s’arresta in una locanda: scoppietta la fiamma, una musica dice il suo tono, il bisbiglio di voci vi domina legando i tavoli ai tavoli, gli uomini agli uomini. È qui che i racconti s’incontrano».

Mercoledì, 13 Gennaio 2021 00:00

Mescolarsi: un tipo previdente

Scritto da

Mescolarsi, mescolarsi agli sguardi di estranei, lasciare che parlino dentro noi, che abbiano una voce ibrida − come sono i pensieri nati o indotti, a metà tra qualcosa che facciamo scaturire e qualcosa che ereditiamo.
Mescolarsi in un’eterna ripetizione, in un continuo rinnovamento, per restare sospesi tra l’ennesima fine e il prossimo inizio, senza pretendere di sapere quale sia la verità.

Domenica, 10 Gennaio 2021 00:00

Il mistero della felicità

Scritto da

Un pomeriggio d’estate Ornella Morandi tornando alla sua abitazione di Milano, dopo una settimana trascorsa al mare, trovò nella casella postale una lettera inviatale da una delle più importanti case editrici italiane. Non l’aprì subito. Era solita ricevere posta da parte di chi trattava temi di scrittura, quali editori e giornali in particolare. Si rivolgevano a lei poiché traduceva dall’inglese testi di argomenti vari. E si era fatta un nome nell’ambiente, specie letterario.

Lunedì, 04 Gennaio 2021 00:00

Tossico

Scritto da

Solo chi conosce la dipendenza
Sa cosa vuol dire farne senza
Di quel tepore che ti abbraccia
Ti consola e dolce ti protegge
Da ciò che non vuoi più vedere

Domenica, 03 Gennaio 2021 00:00

Qui sopra i passi

Scritto da

1.

Qui sopra i passi
c’è affanno e riparo,
qui sopra i passi
c’è un incontrarsi.

Domenica, 27 Dicembre 2020 00:00

Il cuore celato in recessi inaccessibili

Scritto da

Sin da quando ero adolescente − frequentavo allora le scuole medie inferiori − il mio rapporto con i compagni di classe era in certo senso distaccato, ma non conflittuale.
Durante il percorso da casa mia nei pressi di Piazzale Susa, Milano, fino alla scuola mi piaceva fumarmi una sigaretta. I miei genitori non lo sapevano. Una volta a scuola, seguivo le lezioni con un convinto senso di lontananza. Il rapporto con gli inseganti era in apparenza normale, ma la mia mente cercava vie nuove.

Domenica, 20 Dicembre 2020 00:00

L’angelo di Natale

Scritto da

Barbara aveva l’aspetto bruno e ribelle di un diavolo, accentuato dall’angelica e onnipresente figura di Anna al suo fianco, i boccoli biondi, gli occhi cerulei, una presenza celestiale paurosa di cani e solitudine.

Domenica, 13 Dicembre 2020 00:00

Tu sì che vali

Scritto da

Adesso voglio raccontare esattamente come tutto è successo. Non a voi, eventuali morbosi lettori, di cui non mi importa niente. Nemmeno a lei, o a lui, o a me stesso (io, conosco già anche troppo bene quello che è accaduto, in me e fuori di me).

Domenica, 06 Dicembre 2020 00:00

Amore instabile

Scritto da

“Mio Dio”, pensò Lilli, “questo è un incanto”.
In fondo alle dolci e verdi collinette rivestite da filari di vite, circondato da platani in fiore, si offre agli occhi di chi ama la natura un angolo di vita serena, per chi sente di tenersi lontano dal degrado ambientale.
Capelli tendenti al grigio, ma giovanile, Franco ha una relazione con Lilli, vivono a Villa Marone, frazione di San Damiano al Colle, Oltrepò Pavese, nella casa che Franco ha ereditato dal padre. Dopo la laurea in giurisprudenza ottenuta alla Bocconi di Milano Franco è stato assunto dalla filiale italiana della Morgan Stanley, società finanziaria americana, con headquarter a Manhattan.

Domenica, 29 Novembre 2020 00:00

Dialogo col ragno

Scritto da

Un ragno riposava accanto alla porta della cameretta di un bambino, desideroso di rendersi invisibile: sapeva che quelli della sua specie erano accolti con strilli e alte grida e spesso barbaramente assassinati.

Avellino. Domenica 23 Novembre 1980, ore 19:34. 
Quarant'anni dopo. Quarant'anni e il ricordo è intatto, presenza costante.
Mio papà stava guardando la partita di calcio serale (quel giorno c’era Juventus – Inter), un rito irrinunciabile, a quei tempi, in Italia, della (altrimenti solo) santa domenica.

Domenica, 08 Novembre 2020 00:00

Non si può

Scritto da

Che giornata infernale! Un caldo bestiale, pressoché nessuno in giro. Dovunque andasse gli dicevano: è in ferie, ripassi dopo Ferragosto. In ferie sarebbe andato volentieri anche lui se la solitudine non lo avesse attanagliato talmente forte da impedirgli anche solo di immaginare un singolo giorno senza quel lavoro assurdo e sterile che si era tenuto stretto con la cocciutaggine di una piovra.

Domenica, 01 Novembre 2020 00:00

La terra parla una lingua diversa

Scritto da

1

Un fulmine 

Grigio teso ed elettrico silenzio,
fragore interno di un urlo in sospeso.
L’attimo prima o dopo si fa caso,
un occhio è sgranato, l’altro chiuso.

Domenica, 25 Ottobre 2020 00:00

Gap culturale

Scritto da

Oggi è il giorno più bello della vita di mia sorella.
Sono stato io a presentarle Mark, quando era appena arrivato dalla Scozia. Gli scambi Erasmus sono una benedizione sia per chi partecipa sia per chi conosce qualcuno che partecipa. A noi è capitato così, per lo meno. L’avevo conosciuto una sera in pieno centro storico, durante un evento organizzato da un’associazione studentesca che si impegna ogni anno a favorire l’integrazione di chi arriva con la comunità locale degli studenti. Era un aperitandem, cioè un contesto in cui nessuno poteva parlare nella propria lingua con gli altri clienti del locale e beveva un drink dopo l’altro.

Domenica, 18 Ottobre 2020 00:00

Nel nido

Scritto da

Di prima mattina, un cadavere spiaccicato sul manto stradale.
Una carcassa.
Le macchine in arrivo continuavano a passarci sopra, il vento e l’impatto agitavano le piume.
Dal sottotetto l’inquilina della mansarda si chiedeva se quel piccione ridotto a una sottiletta fosse uno dei suoi, che nutriva con tanta cura.

Mercoledì, 14 Ottobre 2020 00:00

Tu sei e non era dovuto

Scritto da



Tu sei e non era dovuto,
non abbiamo motivo di credere
a una disposizione di stelle
che ci giustifichi, ci nobiliti.

Pagina 3 di 22

Sostieni


Facebook