“Che diamine, se sapessi chi è Godot non credete che l'avrei detto nell'opera?”

Samuel Beckett (ai critici)

Interviste

Extra La locanda delle chiacchiere

«Il viaggio s’arresta in una locanda: scoppietta la fiamma, una musica dice il suo tono, il bisbiglio di voci vi domina legando i tavoli ai tavoli, gli uomini agli uomini. È qui che i racconti s’incontrano».

Lunedì, 08 Dicembre 2014 00:00

ART 3.0: AutoRiTratto di Milvio Sodi

Scritto da

“Scogliere non geograficamente ubicabili, collocabili bensì in uno spazio-tempo ideale di natura fantastica. Non caratteristiche di questo o quel luogo della terra, ma luogo dell'animo, figura emblematica, e in fondo metafisica, perché fuori di ogni realtà effettiva. Situazione e immagine di sé. Traslato della passione…" (Antonio Natali, citando il padre Elvio, luglio 2013).

Giovedì, 04 Dicembre 2014 00:00

ART 3.0: AutoRiTratto di Marco Manzella

Scritto da

La pittura può essere una cosa molto seria, soprattutto se la si considera uno strumento di indagine, il tentativo di capire il caos che ci circonda provando a trovare delle regole, o meglio: provando ad immaginarle. Dipingere per provare ad interpretare un mondo che non si capisce. Questo è il cuore di chi, come Marco Manzella, lavora con l’immaginazione utilizzando la pittura come elemento narrativo.

I temi dell’emergenza espressiva, del mercato indipendente, dell’approccio del pubblico a ciò che musicalmente può essere definito “piccolo”, la consapevolezza degli italiani rispetto a ciò che è musica. Sono questi i temi focali di questa intervista a Nicola Manzan, violinista di levatura classica che con il progetto Bologna Violenta, si dona al Grindcore più estremo e avaro di compromessi. Ma come afferma lo stesso musicista: la battaglia (quella delle realtà indipendenti) non è ancora persa.

Lunedì, 01 Dicembre 2014 00:00

ART 3.0: AutoRiTratto di Elisa Nesi

Scritto da

Elisa Nesi è nata nel 1978 a Firenze, dove vive e lavora. Diplomata al Liceo Artistico di Firenze, ha proseguito i suoi studi fino alla laurea in Storia dell'Arte all'Università fiorentina. Da qualche anno si dedica sia alla pittura, sia all'attività letteraria che comprende testi di critica d'arte, e articoli di giornalismo del settore.

Lunedì, 24 Novembre 2014 00:00

ART 3.0: AutoRiTratto di Elio Bargagni

Scritto da

Elio Bargagni è un uomo che ha vissuto molte vite, che ha sempre tante storie da raccontare, che ama costantemente intrecciare relazioni e che ripete, ad ogni occasione, che ama profondamente le donne: tutte le donne.
Gelosissimo delle sue opere preferisce non venderle anche quando i suoi estimatori si fanno insistenti. Adesso che ha 85 anni, ha collezionato oltre duecento mostre di acquerelli, realizzati in ogni parte del mondo. Da poco tempo ha acquistato un Ipad con il quale fotografa angoli particolari delle città per poi ricrearli nel suo studio: anche se preferirebbe ritrarre dal vero.

Giovedì, 20 Novembre 2014 00:00

ART 3.0: AutoRiTratto di Sergio Nardoni

Scritto da

Sergio Nardoni è conosciuto in tutta Europa come il “Pittore dei Principi” e, dal 2011, ha uno studio a Pechino, dove si reca per lavorare almeno tre mesi l’anno. Ha realizzato ritratti per i grandi personaggi della cultura e dell’Arte, raccolti poi nelle mostre monografiche Amici in posa del 1988 e Incontri su tela del 2005.
Vedere la sua tavolozza fa comprendere non solo la passione che ha per l’arte ma come, questo artista, riesca a fare tesoro di ogni esperienza passata ogni volta che mette le mani su una nuova tela.

Lunedì, 17 Novembre 2014 00:00

ART 3.0: AutoRiTratto di Piero Sani

Scritto da

Piero Sani iniziò disegnando i galli, galli tutti baldanzosi ripresi dalle pubblicità con i quali esprime anche la sua vena ironica e critica. Da una pittrice italiana che imita Dalì trae spunto per i suoi paesaggi surreali, ma solo dopo scopre il vero Dalì dal quale resterà fortemente affascinato. Il passaggio successivo lo vede impegnato nel ritrarre cavalli con il corpo di donna e subito dopo donne con il corpo d’animale: le sfingi.

Giovedì, 13 Novembre 2014 00:00

ART3.0: AutoRiTratto di Rossella Baldecchi

Scritto da

Una continua ricerca di leggerezza, di armonia, di essenziale bellezza. Talvolta sembra di attraversare un giardino giapponese per il metodo e l'ordine con cui cura ogni dettaglio necessario all'equilibrio delle sue opere. Il rapporto paritario con l'uomo, l'impegno sociale, l'attenzione ai drammi umani ricolorati come per conferire loro nuova dignità, nuova vita, nuove speranze.
Rossella Baldecchi inizia ad esporre nel 1983, anno in cui viene selezionata anche per l'esposizione internazionale Mostra delle giovani Presenze Artistiche in Toscana.

Lunedì, 10 Novembre 2014 00:00

ART 3.0: AutoRiTratto di Serena Tani

Scritto da

Serena Tani è una donna determinata e forte, sfuggente come alcune delle sue opere, generosa e comunicativa.  Si intravede quasi il suo pensiero attraverso i grandi occhi chiari, ma non si riesce a seguirlo. Ama il teatro, la poesia, la sua ricerca è inarrestabile. Passa dal figurativo ad un figurativo destrutturato attraverso i suoi manichini che veste di ogni tipo di emozione umana.

Pagina 14 di 17

Sostieni


Facebook