"Era ancora il tempo degli artisti, nel senso che questa parola poteva avere nel lento crepuscolo del Novecento, quando un poeta, un pittore, un regista erano esseri umani investiti da una vocazione, e la loro vita non era un pettegolezzo, una delle tante variabili mercantili della celebrità, un'attraente carriera mondana, ma una storia vissuta ai limiti dell'umano, spremuta fino all'ultima goccia"

Emanuele Trevi

Domenica, 16 Settembre 2018 00:00

Settembre

Scritto da 

Tutto acceso
Per paura
Che mi lasci
Il torpore


Dolce
Droga
In penombra
Ammorbidisce
E scavalca
Ogni contatto

Chocolate screens
Horny teens
Plastic spirits
In shining limits

E dalle maglie
Dell’indistinto
Esca il buio
A mangiare
Quel che
Resta
Di me

Lascia un commento

Sostieni


Facebook