“La sua vita fu un gomitolo di illuminazioni e di sbagli”

Il'ja Grigor'evič Ėrenburg, su Marina Ivanovna Cvetaeva

Domenica, 16 Settembre 2018 00:00

Settembre

Scritto da 

Tutto acceso
Per paura
Che mi lasci
Il torpore


Dolce
Droga
In penombra
Ammorbidisce
E scavalca
Ogni contatto

Chocolate screens
Horny teens
Plastic spirits
In shining limits

E dalle maglie
Dell’indistinto
Esca il buio
A mangiare
Quel che
Resta
Di me

Lascia un commento

Sostieni


Facebook