“La vita come deve si perpetua, dirama in mille rivoli. La madre spezza il pane tra i piccoli, alimenta il fuoco; la giornata scorre piena o uggiosa, arriva un forestiero, parte, cade neve, rischiara o un’acquerugiola di fine inverno soffoca le tinte, impregna scarpe e abiti, fa notte. È poco, d’altro non vi sono segni”

Mario Luzi

Sabato, 14 Febbraio 2015 00:00

Orizzonti corporei: "Dei Crinali"

Pubblicato in Teatro
Mercoledì, 21 Gennaio 2015 00:00

Buone Pratiche: Teatro Pocket

Pubblicato in Interviste
Mercoledì, 31 Dicembre 2014 00:00

Un cinema sapiente

Pubblicato in Cinema
Mercoledì, 24 Dicembre 2014 00:00

Henri Cartier-Bresson – Un voyeur

Pubblicato in Arte
Sabato, 20 Dicembre 2014 00:00

Sul "Natale in casa Cupiello" di Latella

Pubblicato in Teatro
Lunedì, 24 Novembre 2014 00:00

ART 3.0: AutoRiTratto di Elio Bargagni

Pubblicato in Interviste
Sabato, 11 Ottobre 2014 00:00

Psichedelico infinito

Pubblicato in Arte
Mercoledì, 30 Luglio 2014 22:09

Ti prego, leggi questo libro

Pubblicato in Letteratura
Mercoledì, 30 Luglio 2014 00:00

Relativamente jazz

Pubblicato in Musica
Giovedì, 10 Luglio 2014 00:00

La danza che denuncia

Pubblicato in Teatro
Pagina 4 di 7

Sostieni


Facebook