“Come tutti gli uruguagi, avrei voluto essere un calciatore. Giocavo benissimo, ero un fenomeno, ma soltanto di notte mentre dormivo; durante il giorno ero il peggior scarpone che fosse comparso nei campetti del mio paese”

Eduardo Galeano

Mercoledì, 20 Ottobre 2021 00:00

Il dolore sospeso e corporeo di Marguerite

Pubblicato in Teatro
Giovedì, 19 Marzo 2020 00:00

Io e te, forse

Pubblicato in Teatro
Mercoledì, 11 Dicembre 2019 00:00

Il vuoto, soprattutto

Pubblicato in Teatro
Martedì, 06 Novembre 2018 00:00

Yorick, i matti e la sfida all'oblio

Pubblicato in Teatro
Domenica, 17 Aprile 2016 00:00

Psicodramma hitchcockiano

Pubblicato in Teatro
Martedì, 29 Marzo 2016 00:00

Fragilità, il tuo nome è Amleto

Pubblicato in Teatro
Pagina 1 di 2

Sostieni


Facebook