“Ero concentrato più nel compiacere gli altri che nell'affermare me stesso e questa mia rinuncia sotterranea, silente, andava scavando dentro di me gallerie di frustrazione”

Fabrizio Coscia

Lunedì, 05 Giugno 2017 00:00

Trasumanar di passi e di poesia

Pubblicato in Teatro
Venerdì, 17 Febbraio 2017 00:00

Per la stessa ragione del grido

Pubblicato in Teatro
Mercoledì, 15 Febbraio 2017 00:00

Le Albe, dal buio alla luce

Pubblicato in Teatro

Sostieni


Facebook