“Chi v'agghia dici? Ca quiddu nda capa meja tengu tanti i quiddi buchi, cumi si ci avissi na negghia attùarnu attùarnu a capa. Pu a na vota nu colpu i viàntu e pi nu mumentu si vidi angunu cuntu, ca pu jè quasi sempi u stessi cuntu, e pu n'ata vota a negghia attùarnu....”

Saverio La Ruina

Musica

Musica La camera dei suoni

«Di lato, nascosta, una camera dalla quale provenivano suoni squillanti come di trombe, fagotti, zampogne e sonagli, tamburi, xilofoni misti ad armoniche, cetre, viole, violini e violoncelli. Un fracasso per qualcuno; per qualcuno una melodia celestiale».

Mercoledì, 16 Settembre 2015 00:00

L'energia dei Linkin Park!

Scritto da

Ci facciamo largo tra la polvere sollevata dalle auto che, frettolose di parcheggiare, sgommano sulla sabbiosa strada dell’Ippodromo. Piccoli gruppi di tre o quattro persone avanzano sfoggiando t-shirt con la lista di tutte le date del tour di quest’anno; qualcuno addirittura ha riesumato reperti di vestiario appartenenti a diversi anni fa, a voler dimostrare una fedeltà al gruppo lunga almeno una decade. Chi indossa una semplice canotta nera, come me, non significa che sia da meno: dieci anni sono esattamente il tempo che aspetto per assistere ad un evento del genere. Ricordi della mia lunatica adolescenza fluiscono come ombre tra la gente che si avvicina al palco, un enorme e vagamente minaccioso parallelepipedo foderato di plastica nera.

Domenica, 30 Agosto 2015 00:00

Naturalmente T.M.O.

Scritto da

Arriva dalla Sicilia e vuole affascinare il pubblico con testi intimi e una musica leggera che strizza l'occhio agli anni '90: la Turi Mangano Orchestra si presenta al pubblico con l'EP dal titolo Naturale. Il disco è senz'altro un esordio maturo, solido, che segue una direzione ben precisa e definita, forse anche grazie all'esperienza della cantante e pianista Rosa Mangano (qualcuno forse la ricorda come Rosa Virtuale), che presta la sua voce ai testi di Marco Annichiarico, scivolando sulle note della piccola orchestra composta da Emanuele Torre (chitarre), Ennio Corica (batteria) e Gianluca Saporita (basso).

Giovedì, 23 Luglio 2015 00:00

"El Peregrino" degli Sluggish Tramps

Scritto da

Gli Sluggish Tramps nascono alla fine del 2010 e verso la fine del 2012 registrano il primo EP My Rage. Dopo vari avvicendamenti il gruppo raggiunge la sua formazione attuale agli inizi del 2013. La loro musica è un energico mix di rock-blues, funky e progressive rock con testi in inglese e italiano” .
Questa una delle piccole descrizioni che è possibile trovare in rete degli Sluggish Tramps, band che pubblica ad aprile, presso l’Urban Recording Studio, il suo primo disco El Peregrino, album che fa il verso in maniera non poco velata, anzi voluta, al fortunato album della band alla quale vorrebbero ispirarsi: El Camino dei Black Keys.

Martedì, 30 Giugno 2015 00:00

Cuore di cani

Scritto da

Primo full lenght (dopo due ep, Cardiocadute Ep e Canzoni per organo a cane) per un nuovo gruppo proveniente dalla provincia di Verbania, i DON Rodriguez: L’Indimenticane propone ben quattordici pezzi per i tipi della Dischi Soviet Studio, etichetta di Cittadella (PD) dedita alla promozione delle giovani realtà musicali del territorio, godendo della distribuzione di Audioglobe.

Martedì, 30 Giugno 2015 00:00

Blur, il grande ritorno

Scritto da

Era dal lontano 2003 che i Blur non si degnavano di fare un nuovo album. Ben vengano le esperienze soliste (il cantante Damon Albarn, nel 2014, ha pubblicato Everyday Robots) o altri progetti (come i Gorillaz, sempre del sopracitato Albarn), ma i Blur in formazione originaria narrano tutta un’altra storia.

Lunedì, 29 Giugno 2015 00:00

La società distopica dei droni

Scritto da

Ormai qualsiasi cosa formata Muse sembra mandare i fan in fibrillazione, me compresa. Dalla loro musica si sprigiona un’energia di tale intensità da scatenare saltelli inconsulti per la stanza e pericolose frustate di capelli. Eppure, ascoltando i testi, c’è di più. C’è l’anima dei Muse, fatta da una ricerca costante non solo di nuove sonorità, ma anche idee e universi immaginativi intorno ai quali far passare il filo conduttore dell’album. Ecco, quindi, apparire un nuovo concept album, uscito l’otto giugno 2015 per la Waner Bros Records: Drones.

Giovedì, 25 Giugno 2015 00:00

The Fence in attacco con (R)esisto

Scritto da

Non fatevi ingannare dal nome: 14, l’album dei The Fence è tutt’altro che prolisso e piatto. 14, distribuito e promosso da (R)esisto, contiene cinque brani che spaziano tra il pop, rock e le sonorità di “carattere”, come è il caso di Shame, primo singolo del gruppo che rappresenta un esperimento di tango rock, dalla dubbia originalità, ma interessante.

Martedì, 21 Aprile 2015 00:00

Una goccia pura in un oceano di rumore

Scritto da

Era l’ormai lontano 1997 quando venni improvvisamente catapultato nella provincia toscana per svolgere l’allora obbligatorio servizio di leva. In realtà, professandomi obiettore di coscienza, avevo astutamente individuato un efficace escamotage per ritardare l’inevitabile chiamata, e anche per rendere meno impossibile da accettare il fatto di dover regalare dieci mesi di vita alle imposizioni legislative. All’epoca nel mio Kenwood con frontalino estraibile c’era fissa una musicassetta registrata da un mio collega di sventure, il quale me l’aveva passata come fosse il Sacro Graal. Sul bordo della custodia c’era scritto in bella calligrafia un nome che mi diceva poco, anzi, per la verità, mi era completamente sconosciuto.

Giovedì, 26 Marzo 2015 00:00

Il cielo incontrò il Mare, Verticale

Scritto da

Dietro ogni inizio, esordio, opera prima o anche inaugurazione, c’è sempre una certa emozione e attesa: con trepidazione si attende ad esempio l’uscita dell’album dei Muse, piuttosto che il prossimo colpo dei Pink Floyd o dei Rolling Stones.
Nonostante non si tratti di un gruppo blasonato e strafamoso alla massa, per i quali spesso la critica riserva un trattamento al vetriolo, credo che anche per i piccoli gruppi locali che iniziano un percorso artistico con la speranza di essere ascoltati, oltre che sentiti, dalla gente, il disco d’esordio rappresenti un momento molto delicato e che rappresenta, nel bene o nel male, una tappa importante se si vuole iniziare un percorso artistico.

Venerdì, 20 Marzo 2015 00:00

Le stanze vuote dei Chairs

Scritto da

Continua la mia storia con la Alka Record Label, etichetta indipendente rock/indie che si occupa di una dei lavori più affascinanti al mondo: scovare, produrre e promuovere musicisti e cantanti nazionali emergenti.
Dopo essermi cimentata con la recensione di Luca Bonato è ora la volta del disco di un rock band marchigiana, The Chairs, (in italiano suonrebbe tradotti "Le sedie"), che ha pubblicato lo scorso 20 Febbraio, il suo album Stanze vuote.

Sabato, 14 Marzo 2015 21:51

Provaci ancora Noel

Scritto da

Noel Gallagher, universalmente noto come frontman degli Oasis insieme al fratello Liam, ha recentemente rilasciato il suo secondo album da solista. Questo nuovo disco era stato annunciato fin dall’agosto 2013 durante un’intervista a al canale radiofonico Talksport: "I've got tons of songs left over from the last one. I'm writing, putting stuff together. Yeah, I'll definitely make another [album], that's for sure". ("Ho un sacco di canzoni rimaste fuori dall’ultimo. Sto scrivendo, sto mettendo insieme delle cose. Sì, farò un altro album, questo è sicuro").

Giovedì, 12 Marzo 2015 00:00

Yuko: essenza in libero flusso

Scritto da

Con quell'aria spaesata sembrano essersi materializzati sul palco direttamente dai jack delle loro chitarre. Quattro ragazzi che dal Belgio sbarcano in Italia a fare tappa per il tour che sta portando in giro per l’Europa il loro ultimo lavoro, Long Sleeves Cause Accidents. Le “Long Sleeves”, sono quelle delle donne della classe operaia che sostituivano i mariti nelle fabbriche durante la Seconda Guerra Mondiale: “maniche lunghe” che potevano causare incidenti qualora si fossero impigliate negli ingranaggi delle macchine.

Mercoledì, 11 Marzo 2015 00:00

Il "colpo" dei Verdena

Scritto da

A distanza di tre anni dal loro ultimo album, Wow, i Verdena, gruppo bergamasco nato nel 1995, assestano un altro bel colpo quando il 18 dicembre 2014 annunciano l'uscita del loro sesto lavoro, un doppio album in due volumi: Endkadenz Vol.1, padre di un secondo volume la cui uscita è prevista per l’estate prossima.

Mercoledì, 25 Febbraio 2015 00:00

Agitare bene prima dell'uso

Scritto da

Dice che mi ero perso qualcosa.
Per fortuna non gli incisivi che metaforici martelli volanti minacciavano di cavarmi di bocca in pubblica piazza, dinanzi a orde di seguaci ululanti incommensurabile passione.
Mi ero perso qualcosa.
E allora faccio un passo indietro e mi riavvicino alla famigerata creatura musicale metà cajon, metà fair play. Stavolta però lo faccio in streaming, dando ascolto a quello che è il primo lavoro discografico de La Bestia Carenne, dal nome Catacatassc’, pubblicato a novembre dello scorso anno.

Pagina 3 di 7

Sostieni


Facebook