“Non c'è niente da insegnare, non si può davvero insegnare altro che se stessi, così come non c'è niente altro da imparare che la singolarità umana, le innumerevoli e sconcertanti possibilità di forma espresse dalla vita"

Emanuele Trevi

Giovedì, 21 Maggio 2020 00:00

“Macello”: il riff e la mannaia

Pubblicato in Musica
Lunedì, 29 Giugno 2015 00:00

La società distopica dei droni

Pubblicato in Musica
Giovedì, 26 Febbraio 2015 00:00

Corporeità e palingenesi

Pubblicato in Teatro

Sostieni


Facebook