Stampa questa pagina
Domenica, 03 Febbraio 2019 00:00

Comune

Scritto da 

Vecchi e nuovi sacerdoti
Cambiano le parole
E l’abito non nasconde
Il cuore dell’uomo
Vecchio come il mondo


Smarrito tra le macerie
Dei cambi di potere
Stritolato nello
Sfruttamento
E la manipolazione

Che attende invano
Col marchio della clava
Mossa dall’ideale
D’indirizzare
Il fulmine

Con o senza
Famiglia e religione
Soldi e pensione
Lavoro e
Formazione
Sesso e
Masturbazione
Aspirapolvere e
Televisione
Droghe e
Ricreazione
Media e
Comunicazione
Proprietà e
Protezione
Conto in banca
E meditazione

Nell’impossibilità della
Trasformazione che
Passa per la conoscenza di sé
Dell’ascolto che porta
A comprensione
E condivisione
Base per l’unica
Rivoluzione

Dell’“A ciascuno secondo
I suoi bisogni e da ciascuno
Secondo le sue possibilità”
Come fuori così dentro
Come in cielo così in terra

Ultimi da Nunzio Di Sarno

Articoli correlati (da tag)