“Mi dici che non hai dormito bene. Ti confesso che nemmeno io. Hai passato una nottataccia. Anch'io. Siamo straordinariamente calmi e teneri l'un con l'altro come se avvertissimo il nostro traballante stato mentale. Come se ognuno sapesse cosa prova l'altro. Anche se, naturalmente, non lo sappiamo. Non lo si sa mai. Non importa. È la tenerezza che mi preme. È questo il dono che mi commuove e mi prende tutto questa mattina”

Raymond Carver

Domenica, 03 Febbraio 2019 00:00

Comune

Scritto da 

Vecchi e nuovi sacerdoti
Cambiano le parole
E l’abito non nasconde
Il cuore dell’uomo
Vecchio come il mondo


Smarrito tra le macerie
Dei cambi di potere
Stritolato nello
Sfruttamento
E la manipolazione

Che attende invano
Col marchio della clava
Mossa dall’ideale
D’indirizzare
Il fulmine

Con o senza
Famiglia e religione
Soldi e pensione
Lavoro e
Formazione
Sesso e
Masturbazione
Aspirapolvere e
Televisione
Droghe e
Ricreazione
Media e
Comunicazione
Proprietà e
Protezione
Conto in banca
E meditazione

Nell’impossibilità della
Trasformazione che
Passa per la conoscenza di sé
Dell’ascolto che porta
A comprensione
E condivisione
Base per l’unica
Rivoluzione

Dell’“A ciascuno secondo
I suoi bisogni e da ciascuno
Secondo le sue possibilità”
Come fuori così dentro
Come in cielo così in terra

Lascia un commento

Sostieni


Facebook