“Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c'è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi è entrato”

Haruki Murakami

Domenica, 11 Dicembre 2016 00:00

Nella ruota

Scritto da 

Dove la Natura è Famiglia
L’indigeno fiero resiste

Quando si minaccia la Fonte
I guerrieri raffinano il diamante

Nell’ignoranza che consuma
Nell’attaccamento che acceca


Chi non sa ascoltare lo Spirito
Che anima l’erba e l’animale

È destinato a nutrire i demoni
Della paura che non trova pace

Chi si crede al sicuro dagli effetti
Dell’avidità che muove la mano

Moltiplica le pene e gli affanni
Incapace a cercarne il principio

Proteggendo l’illusione con l’odio
La separazione non dà garanzie

Mentre ancora una volta torniamo
A riempire di cenere l’urna

Con la stupida e vana speranza
Di una palingenesi senza meriti

Le aquile nei cieli vegliano su
I pistoni che stuprano la Terra

WO HA LI WO HA LI
HEY YA HO HEY YA HO

I pesci negli abissi conservano
L’ignoto insondato dagli shuttle

SEDNA QUEET QUEY LA HO
SEDNA QUEET QUEY LA HO

Il sudore che non porta all’umiltà
Rende inutile qualsiasi semina

Al di là delle Gocce e dei Venti
Tra la danza cosmica degli Elementi

Dove non c’è Spazio per il Vuoto
La Parola non può toccare il Cuore

Lascia un commento

Sostieni


Facebook