“In coscienza, Kàtja, non lo so”.

Anton Pavlovič Čechov

Mercoledì, 30 Novembre 2016 00:00

Memorandum

Scritto da 

Scegli il Sì
Scegli di cambiare
Scegli 80 euro in busta paga che dovrai ridare
Scegli i bonus che alimentano astio, arrivismo e sudditanza
Scegli l’alternanza scuola lavoro nei McDonald
Scegli di tagliare costi e diminuire servizi
Scegli nuovi posti di lavoro senza diritti
Scegli la stabilità di quello che ti manca
Scegli di essere un bambino delle elementari

Nelle pubblicità del governo
Scegli la sfacciataggine che si fa candida per gli schermi
E si mantiene in vita con la repressione
Scegli il prestito vitalizio ipotecario
Scegli perché te lo chiedono l’Europa e i mercati


Scegli il No
Scegli di rimanere immobile se cambiare
Significa la “Buona Scuola” e il Jobs Act
Scegli di accontentarti del noto se
Scorgi i segni della catastrofe a venire
Scegli tra ciò che ti è imposto
Pur sapendo che non hai più scelta
Scegli ancora con un nodo alla gola
Nell’indecifrabilità della trasposizione
Per l’impossibilità della partecipazione


Ma soprattutto
Scegli di ricordare da dove arriva il tuo benessere
Scegli di difendere i tuoi diritti ogni giorno
Scegli di non svenderti per quanto possibile
Scegli l’organizzazione per la rivendicazione
Scegli il lavoro quotidiano più dignitoso
Di qualsiasi gratta e vinci della politica
Scegli di non lasciarti cullare dal torpore
Scegli di coltivare la Vita in ogni forma
Scegli di ripulire l’ambiente interno ed esterno
Scegli di aiutare gli altri se ne sei capace
O almeno di non aumentare la loro sofferenza
Scegli di comprendere la tua Mente
Perché il mercato è come l’acqua e si adatterà
Sempre e comunque alle nostre zucche vuote

Altro in questa categoria: « Le storie dell'orto 4 dicembre »

Lascia un commento

Sostieni


Facebook