“Piovve tanto forte che tutti i porci diventarono puliti e tutti gli uomini sporchi”

Georg Christoph Lichtenberg

Sabato, 30 Agosto 2014 00:00

Les Voyages de Lubylu – NATALE A TAIPEI_8giorni in 8mail

Scritto da 

6° GIORNO

Merry Christmas, Merry Christmas, pure la sveglia stamattina alle 6.45 mi ha detto Merry Christmas... sempre perchè qua Natale non esiste.
Fuori non c’è il sole di ieri, il cielo è di nuovo coperto, si sa che a Pasquetta il tempo è sempre 'na zoza.
Pasqua, Pasquetta o Natale, un fioretto si deve fare: voglio essere buono ancora di più di quanto lo sono stato in questi giorni; ho deciso di non parlarvi della nostra Jenadostovic, ma solo per today, non vi preoccupate.

Si parte! Il GloupInToul da oggi parla mandarino, oggi si inizia ufficialmente; si inizia al suono del gong e ci pensa Chatlee a farlo.
Non vi ho detto una cosa curiosa: ogni mattina i dipendenti del Mant, prima di iniziare a lavorare, si incontrano davanti all’ingresso e si mettono in fila, ascoltano il loro capo cosa dice, urlano qualcosa tutti insieme del tipo: i migliori siamo noi! E chi cavolo siete voi? E poi si applaudono.
È come se ogni mattina nell’androne dei Musei Vaticani, i custodi, la ditta delle pulizie, le ragazze dei bookshop, le bariste del ristoro, si mettessero in fila ad ascoltare il capocustode Pocovaldo al grido di Roma Capoccia.
Bisogna dirlo, la partenza del GIT è andata bene, molto meglio di quanto mi aspettassi. Diciamo che giù dove stavo io tutto è andato liscio come l'olio, le mille folmiche opelaie prendevano le mollichelle e le davano ai gruppi, la briciola della crosta alla guida. Su c’è stato qualche piccolo problema… anche perché al banco grande c'erano le due folmiche più impedite: Suon Nin e Parkin Son. Suon Nin è n'addurmuto e a Parkin Son gli tremano le mani.
Presto saranno Folmiche in cassa integlazione.
Per il resto c’è un potenziale enorme umano e di apparecchi, oggi avevamo quattordici prenotazioni e sette gruppi estemporanei. Oltre cinquecento affitti, ogni vestizione è durata dai trenta secondi al minuto e mezzo, mentre la visita guidata è di circa un'ora.
Certo niente a che vedere con il record di Losanna, la guida abusiva cinese più veloce del Vaticano: Basilica di San Pietlo, saglato-saglato, 18min. 15 sec. e 20 cent.
Tra una pausa e l'altra avrò preso qualcosa come dieci tazze di Fruit Tea, che è diventato il mio the preferito. 'Na specie 'e Fanta scaduta.
A Museo chiuso, Julia Jenadostovic è rimasta con Greenpeace ad affrontare il Cliente. Finalmente solo, libero! Finalmente nu poc’ d’aria. Sono andato a mangiare un semplice pollo al curry, semplice ma forte, talmente forte che se mi foss’ magnat’ n’albero ‘e peperoncino stev’ meglio.
Prima di cenare, però, ho avvertito il grande bisogno di sentire la Festività. Nel suo vero valore.
Ho preso un fietaxi e mi sono immerso nel tlaffico della metlopoli, diretto all’Holy Family Catholic Church.
Eh sì! I cinesi di Taiwan sono liberi di pensare, di credere e di guardare, co’ nu paio ‘e lenti bbuone.
Nel cortile della Sacra Famiglia un grande albero di Natale ed una grotta con la Madonna, San Giuseppe, il Bambinello, qualche pecorella e i Re Magi. Tutto a grandezza naturale, naturale cinese.
Entrato dentro la chiesa, luci di candele illuminavano le cappelle, ovunque odore di incenso, due abeti ed un presepe ornavano l’altare.
Mi sono emozionato. Qui sì che è veramente Natale.
SINTAQUIETLA!
Buon Natale in lingua mandarina.

 

(CONTINUA)

Lascia un commento

Sostieni


Facebook