“se ne restò a guardare, che stupido, Dio mio, che stupido”

Nicola Pugliese

Espressioni

Extra La locanda delle chiacchiere

«Il viaggio s’arresta in una locanda: scoppietta la fiamma, una musica dice il suo tono, il bisbiglio di voci vi domina legando i tavoli ai tavoli, gli uomini agli uomini. È qui che i racconti s’incontrano».

Lunedì, 22 Febbraio 2021 00:00

C’era vita su Marte?

Scritto da

Questa la domanda che ha scatenato una spesa di 2.700.000.000 di dollari e un viaggio di 471 milioni di chilometri verso un pianeta che – la maggior parte di voi già ne è al corrente – è stato creato solo per poterne far derivare la parola “marziani”, la quale dovette apparire a Dio ricca di mistero e fonte di ispirazione per i numerosi racconti che la razza umana avrebbe scritto. Ora che la missione ha raggiunto il suo obiettivo, sappiamo per cosa vengono adoperati i soldi che l’amministrazione USA decide di non usare per riparare le fratture degli americani che si fanno male e prestare le cure anticancro a quelli che stanno morendo.

Venerdì, 05 Febbraio 2021 00:00

InFLOencer: mai più fragolone

Scritto da

Qualche sera fa, mentre ero al supermercato mi sono ritrovata davanti un espositore alto circa due metri con su scritto “A Carnevale ogni scherzo vale!”. Detto tra noi, questo slogan non lo condivido e non per la rima cretina che lo sigilla, ma perché gli scherzi il più delle volte non mi fanno ridere. Sarebbe più corretto “A Carnevale ogni scherzo vale, purché sia divertente, sennò desisti!”.

Lunedì, 01 Febbraio 2021 00:00

Per Domenico

Scritto da

Ho notato che la vecchiaia ha inondato il tuo ricordo, così hanno fatto la saggezza e la santità. Sei venuto presso ognuno di noi, modesto ed eremitico, eppure segretamente interconnesso, inventivo, sapiente. Ci hai raccolto e interrogato. Adesso, mi sembra tu abbia tutelato i nostri percorsi, che noi fossimo educati da te più di quanto tu non lo fossi da noi, che noi abbiamo preso più che dato e che questa tua segreta elargizione, questo gettito incondizionato, sia l’essenza del tuo controcanto per noi; quello che, a partire dalla memoria, proveremo a rianimare, domandandoci che cosa faresti tu, che cosa penseresti tu, come ci calmeresti tu, come dissentiresti tu da noi, come saremmo diversi.

Venerdì, 08 Gennaio 2021 00:00

InFLOencer: a proposito dei propositi

Scritto da
Incredibile, ma vero! 
Il 2021 è iniziato ed io non ho stilato la famigerata lista di buoni propositi che compilo ogni anno, a cavallo tra dicembre e gennaio, dai tempi di Bim bum bam. Naturalmente di cose da fare ne ho: musica, molti concerti da recuperare, un amore, un investimento, andare in Brasile appena ci sciolgono la catena e tanto altro.
Questi però sono impegni, appuntamenti; i propositi sono una cosa diversa.

“Cara Terra,
mi trovo nella stanza dove sono cresciuto. Riallaccio i fili di anni di partenze e arrivi. Rifugio contro il gelo: sembrano di latta, ovatta e lana, queste quattro mura, queste pareti di ovile. Al solito non faccio nulla di importante. Infilo un quaderno di recriminazioni e pagine sbiadite di parole. Lo faccio per colmare la distanza. Intarsio una cornice fredda di chilometri. Metro dopo metro le parole traghettano ogni singola giornata.

Venerdì, 04 Dicembre 2020 00:00

InFLOencer: femminismo e peli superflui

Scritto da
In molti sanno del mio post dedicato a Maradona, o meglio all’opportunità di dire o non dire, nel giorno della despedida, chi siano i buoni e chi i cattivi. La viralità del post – che va da “Flo sindaco di Napoli” a “Vesuvio, lavali col fuoco” − mi ha fornito molte occasioni per chiarire la mia posizione sul nostro Pibe e quindi la chiuderei pure qui, se siete d’accordo. 
Tuttavia c’è un’ultima palla che vorrei calciare, ma devo stare molto attenta, perché mi sa che qua mi faccio male veramente: le femministe e Maradona.
Pagina 2 di 15

Sostieni


Facebook