“La memoria è una forma di coraggio”

Jean Vilar

Domenico Di Francia Keneru

Pt. 03: Questione di cuore

Soggetto & Sceneggiatura: Domenico Di Francia / Keneru
Matita & China: Domenico Di Francia / Keneru
Colorazione digitale: Simone Pretelli

pt. 02: vita da umani

Soggetto & Sceneggiatura: Domenico Di Francia / Keneru
Matita & China: Domenico Di Francia / Keneru
Colorazione digitale: Simone Pretelli

“Petrolio” di Pier Paolo Pasolini

Ci sono persone che non credono niente fin dalla nascita. Ciò non toglie che tali persone agiscano, facciano qualcosa della loro vita, si occupino di qualcosa, producano qualcosa. Altre persone invece hanno il vizio di credere: i doveri si concretizzano davanti al loro occhi in ideali da realizzare. Se un bel giorno costoro non credono più – magari piano piano, attraverso una serie successiva, logica o magari anche illogica, di disillusioni – ecco che riscoprono quel “nulla” che per altri è stato sempre, invece, così naturale.
(appunto 84)

Pier Paolo Pasolini, Petrolio, a cura di Silvia De Laude, Oscar Mondadori, Milano, 2005, p. 395.

Alien Misanthropy, pt. 01: Incontri ravvicinati... ma di che tipo?

Soggetto & Sceneggiatura : Domenico Di Francia / Keneru
Matita & China : Domenico Di Francia / Keneru
Colorazione digitale : Simone Pretelli

Mattatoio N. 5 o La crociata dei bambini

“Benvenuto a bordo, signor Pilgrim” disse l’altoparlante.
“Domande?”
Billy si passò la lingua sulle labbra rifletté un momento e infine chiese:
“Perché proprio io?”
“Questa è una tipica domanda da terrestre signor Pilgrim. Perché proprio lei? Perché proprio noi, allora?
Perché qualsiasi cosa? Perché questo momento semplicemente è! Ha mai visto degli insetti sepolti nell’ambra?”
“Sì.” Effettivamente, Billy in ufficio aveva un fermacarte formato da un blocco di ambra levigata con tre coccinelle incastonate.
“Bè, eccoci qua, signor Pilgrim, incastonati nell’ambra di questo momento. Non c'è nessun perché”.

Pagina 2 di 2

Sostieni


Facebook