“Mi dici che non hai dormito bene. Ti confesso che nemmeno io. Hai passato una nottataccia. Anch'io. Siamo straordinariamente calmi e teneri l'un con l'altro come se avvertissimo il nostro traballante stato mentale. Come se ognuno sapesse cosa prova l'altro. Anche se, naturalmente, non lo sappiamo. Non lo si sa mai. Non importa. È la tenerezza che mi preme. È questo il dono che mi commuove e mi prende tutto questa mattina”

Raymond Carver

Lunedì, 09 Luglio 2018 00:00

Abandoned discotheque

Pubblicato in Musica
Martedì, 26 Settembre 2017 00:00

Schena: canzoni interne, sul palco del mondo

Pubblicato in Musica
Venerdì, 19 Febbraio 2016 00:00

Lo zio Vania di Rubiera

Pubblicato in Teatro
Martedì, 17 Febbraio 2015 00:00

Come hai detto che si chiama?

Pubblicato in Musica
Venerdì, 31 Ottobre 2014 00:00

Storie di ordinaria ornitologia

Pubblicato in Musica
Martedì, 22 Ottobre 2013 02:00

Un apostrofo viola

Pubblicato in Teatro
Mercoledì, 13 Febbraio 2013 22:46

Un giovane giocatore

Pubblicato in Febbraio 2013

Sostieni


Facebook