“In coscienza, Kàtja, non lo so”.

Anton Pavlovič Čechov

Domenica, 27 Ottobre 2019 00:00

Percoto Introspettiva Pt. 27

Scritto da 

Percoto Introspettiva

Ministorie adolescenziali e non solo: introspettive, noir e surrealiste.
Ambientate nel cortile della Percoto e non solo e con i soliti protagonisti: Dario, Ale, Seo, Qualli ed altri...

 
 

Colloquio di lavoro. Parte Ventesima

 

 

Soggetto & Sceneggiatura: Sergio Mastroianni e Alessandro Monaco
Matita, Penna Biro & China: Sergio Mastroianni


https://www.facebook.com/PercotoIntrospettiva



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



 

 

 

 




“A dire il vero io non mi sento poi così eccitato, in qualche maniera magari intrigato mi sento ma nel senso più detestabile del termine. Vedere questa ragazza che ormai è nuda davanti a me... che mi ha raccontato diciamo così la sua vita... che mi ha dato per dire tutta questa confidenza senza che io glielo abbia chiesto... e poi perché? Per rendere il futuro rapporto meno anonimo e meccanico... mah? ... insomma vederla nuda che attende di risvegliare i miei appetiti non mi dà nessuna soddisfazione. Il pensiero del motivo per il quale lei stia facendo questo... lo fa per pagarsi i suoi studi di architettura quando i suoi benestanti genitori la credono ormai a un passo dal traguardo e giusto appunto per questo motivo hanno ridotto il loro conforto finanziario... una famiglia perbene facoltosa, a quanto dice lei... borghese che non si potrebbe mai immaginare che la loro primogenita si sia ridotta a tanto. Oh, magari... lo pensano! Magari lo hanno già previsto conoscendola e si sono rassegnati al fatto che anche questo episodio faccia parte di un percorso di crescita personale che doveva intraprendere primo o poi. Nel bene o nel male tutto fa esperienza di vita...”.

Dario è imbrigliato dalla vicenda della ragazza e dalla sua coscienza insensibile a tutto ciò. 
I presupposti per una serata o alla meglio un paio d’ore di divertimento e piacere si stanno sgretolando. Nel mentre lascia comunque fare passivamente alla ragazza, l’appetito vien mangiando, ma a quanto pare tutti i suoi istinti orientati al divertimento disinteressato sono quanto mai a terra, sotto al letto e non vogliono affrontare la situazione.
Altro in questa categoria: « Lupi in città

Lascia un commento

Sostieni


Facebook