“La storia è un profeta con lo sguardo rivolto all’indietro: da ciò che fu e contro ciò che fu annuncia ciò che sarà”

Eduardo Galeano

Giovedì, 07 Marzo 2013 14:04

SMS (storia d'amore contemporaneo)

Scritto da 

[quella sera me ne stavo per i fatti miei in macchina di mio cugino con altre tre persone sconosciute, così, un po’ per i cazzi miei, silenzioso e annoiato… quando, poco dopo la stupida mezzanotte, mi iniziò a squillare il cellulare, anzi m’iniziò a messaggiare: numero sconosciuto… era una ragazza… e tutto cominciò così…]

 

LEI: Ciao volevo farti sapere ke ieri alla festa sono rimasta colpita dal tuo sorriso… Scusa x essermi procurata il tuo num ma non ho resistito… ciao

IO: senti, se è uno scherzo…VAFFANCULO kiunque tu sia!!!

LEI: Scusami se te la sei presa :( ma non è uno skerzo… ti ho visto davvero ieri sera alla festa… non volevo offenderti, scusa

IO: non sono offeso, ma non voglio essere preso per il culo… se eri lì davvero allora dimmi ke festa era

LEI: LAUREA!... vero???

IO: vero! e come ero vestito? di ke colore avevo la maglia? e il giubbino? ancora non mi convinci, sai…

LEI: 6 troppo precisino :))) cmq eri vestito anni 70 e mi ricordo un’evidente catena al collo…vero? 

IO: SI! ma a quella festa non conoscevo nessuno in particolare… con ki ero lì?

LEI: eri con tre ragazzi, ma stavi sempre per i fatti tuoi su un divano

IO: VERO! quasi-quasi inizi a convincermi: ma come hai avuto il mio num?

[iniziava a preoccuparmi il numero di messaggi mandati… iniziavo a spendere troppo per le mie solite abitudini di taccagno]

LEI: me lo ha dato G. l’unico ke conosco di persona

IO: anke questo è vero: G. è l’unico lì in mezzo ke ha il mio num, sono quasi convinto… e qual è il mio nome?

LEI: 6 troppo sospettoso, bello :))) cmq hai un bel nome, ti kiami M. vero?

IO: ora si ke mi hai convinto… scusami x prima ma ultimamente sono vittima di skerzi di amici :) e tu come ti kiami?

LEI: Laura! ti piace?

IO: certo, è un gran bel nome

LEI: GRAZIE CARO:)

IO: non ricordo bene, ma tu ki saresti? ieri sera non c’era tanta gente, xkè non ti descrivi un pò?così cerco di ricordarti

LEI: sono alta 1,75 capelli castani e okki kiari…ti basta?

IO: non basta…come 6 fatta?magra e slanciata oppure ciccia e tarkiata?

LEI:MaKeDomandeSonoQueste?CredevoKeTuFossiDiversoDagliAltri:(T’interessanoSoloQuesteCoseInUnaPersona??

IO: non direi “solo” ma “soprattutto”!cerkiamo di non essere bugiardi! nemmeno ti conosco, cosa ti dovrei kiedere? Le tue idee politiche o cosa?

LEI: ma allora ki preferisci tu: una BELLA o una SIMPATICA???

[…merda! lo sapevo… la conversazione iniziava a prendere una brutta piega (la solita piega con le donne) e questa tipa qui – poi – iniziava a starmi un po’ sui coglioni con queste domande cretine… inoltre la stronza mi stava facendo spendere un sacco di soldi… tuttavia non potevo mica perdermela quest’occasione e così risposi…]

IO: ad essere sincero preferisco una ragazza SIMPATICA… tuttavia sarebbero meglio le due cose insieme [mentivo spudoratamente]

LEI: ero sicura ke fossi un tipo giusto:)))

IO: anke tu non sei sbagliata :) ma descriviti meglio, se non ti dispiace

LEI: sono alta, formosa, capelli lunghi, sportiva e simpatica

IO: [e nient’altro?] formosa??sei x caso un pò cicciotella? ;)

LEI: NO!!!ma ho le mie forme al punto giusto, non ti preoccupare

IO: OTTIMO:)))

LEI: ma davvero non mi hai notata? ti sarò passata davanti 100 volte :(

IO: non saprei, ero parekkio nervoso ieri sera e anke un pò sfatto

LEI: ERI UBRIACO??

IO: un pò, mia cara, ma è passato

LEI: allora mi rassegno, xkè sicuro non mi hai notata :(

IO: tuttavia mi ricordo di una tipa ke andava avanti e indietro!come eri vestita tu?

LEI: PortavoUneMagliaNeraAttillataGonnaJeansLunga E StivaliDiCamoscio

IO: x caso portavi anke una specie di pezza sui capelli??

LEI: una fascia, vorrai dire?SI, la portavo: allora mi hai notata? :)

IO: ma certo!ora ricordo!anzi fra tutte eri sicuro la + bella

LEI: GRAZIE! MI LUSINGHI :)))

IO: anzi, posso dirtela proprio tutta?

LEI: certo ke puoi, anzi devi

IO: eri proprio la più BONA :)) scusami

LEI: 6 scusato, ma non esagerare… cmq grazie ancora, caro

IO: scusami tu +tosto…ma tu ke 6 così bella, cosa hai notato in me invece?

LEI: ma anke tu 6 un gran bel ragazzo ;) cmq mi hanno colpito i tuoi okki e soprattutto il tuo sorriso

IO: ma allora xkè non ci incontriamo? così potrai controllare da vicino i miei okki… e anke i denti!!

LEI: non ti sembra di correre un pò troppo? [che stronza!]

IO:  ma come: tu ti procuri il mio num, mi scrivi x prima e poi sono io a correre troppo??

LEI:LoSoHaiRagioneTu6CarinoEPureSimpaticoMaNonVorreiKeLeCoseFraNoiPrecipitassero!MiCapisciVero?

[… ma che cazzo stava dicendo? “le cose fra noi”? quali cose? allora decisi (se non proprio di mandarla a quel paese) comunque di fare il tipo cazzuto e tagliarla corta anche perché il mio conto sul cellulare iniziava ad andare in rosso… tuttavia (un po’ paraculo, lo ammetto) feci il gentile e le dissi…]

IO: si, forse hai ragione! cmq io sto tutti i giorni alla facoltà di lettere… quando ti decidi mi puoi trovare lì… addìo

LEI: SEI STUDENTE IN LETTERE?? KE COSA AFFASCINANTE!!

IO: si, mi laureo tra due mesi in lettere classike… ma xkè?questo cambia forse qualcosa?

LEI: sicuro ke cambia… io adoro i ragazzi intelligenti :)))

[… che stronza! come se studiare lettere o essere laureato sia motivo d’intelligenza… cretina! comunque mi piaceva troppo passare per un tipo intelligente e quindi continuavo a recitarla la parte e ci marciavo anche un po’ su… iniziai ad improvvisare…]

IO: beh…non tocca a me dirlo…cmq leggo molto e ogni tanto scrivo e dipingo anke, se t’interessa  [che marea di cazzate accatastate in maniera balorda]

LEI: WOW!!! sono colpita,dico sul serio. CREDIMI :)

IO: che fai ora, tentenni??allora vuol dire ke mi vuoi incontrare adesso?vuoi correre anke tu?

LEI: FORSE!

IO: che tradotto significa quasi sempre SI…mi sbaglio???

LEI: ci devo pensare!cmq il fatto ke scrivi e dipingi mostra ke oltre ke carino 6 pure sensibile e profondo… mi potrei fidare di te :))

IO: fidati pure, sono innocuo come una cicogna io

LEI: vedremo…cmq ti posso trovare sempre in facoltà, allora?

IO: [è fatta pensavo]CERTO! e ti aspetterò trepidante e a braccia aperte :)

LEI: ma se nemmeno mi riconosceresti!!

IO: è vero!sarai allora tu a riconoscermi e cmq ora è come se già ti sapessi, non mi potrei mai sbagliare… ti riconoscerei tra mille

[volevo tagliarla lì, i soldi nel mio cellulare iniziavano a scarseggiare in maniera imbarazzante e se avessi voluto continuare una conversazione di questo tipo, di lì a breve avrei dovuto chiedere un mutuo oppure rivolgermi ad uno strozzino, ma quella stronza continuava…]

LEI: inizi a fare il romantico adesso, grazie! 6 molto carino! [romantico io? che errata valutazione!]

IO: non adularmi tu ora, altrimenti ci credo:) voglio solo conoscerti e ti aspetterò in questi giorni…anke solo per vederti

LEI: ma così sottrarrai tempo allo studio, non voglio disturbarti

IO: non potresti mai essere un distrurbo x me …credimi

[beh…con quello che ho speso finora per te, il minimo che potresti fare è darmela]

LEI: GRAZIE! mi piace troppo il tuo modo di parlare; hai stile…mi piaci:)))

IO: e allora ti manca solo di vedermi e parlarmi di persona…non credi?

[penso proprio che siamo alla conclusione: Finalmente… ma quanto cazzo avrò speso??]

LEI: SI! credo ank’io… ASPETTAMI! :D

IO: ti aspetterò, dolcezza…anke per mesi [pffff]

LEI: GRAZIE 

IO: allora ti bacio, tesoro…buonanotte [e vai che è finita… ero più ricco un’oretta fa!]

LEI: buonanotte anke a te, caro…baci…  :*  :*

 

[… ma il giorno dopo non la incontrai… la cosa andò avanti per qualche giorno ancora con stupidi messaggi come questi che fui costretto a scrivere in maniera schifosamente smielata pur di vederla ed ogni volta era una vera pugnalata (al mio orgoglio e ancor più al mio portafogli)… la vidi dopo una settimana in facoltà… era davvero bella come si descriveva, anzi… era proprio bona, anche se di lei però non mi ricordavo proprio un cazzo, tuttavia le dissi che l’avevo subito riconosciuta!… due giorni più tardi me la portai a letto!… d’altronde dopo tutti i soldi che m’aveva fatto spendere via-etere per convincerla, il meno che potesse fare era appunto di concedersi… e magnificamente lo fece!! mi confidò che non si era presentata il primo giorno, ma solo una settimana dopo, soltanto perché aveva avuto il ciclo… figlia di puttana!!… a ripensarci, forse, era anche più allupata di me!… me la portai a letto altre sette volte in tre giorni… e dopo quei sette magnifici amplessi… beh,… dopo non la rividi mai più… cambiai il mio numero di cellulare…]

Lascia un commento

Sostieni


Facebook