“Quando tutto manca, quando tutto ci delude, quando tutto appare come una disfatta irreparabile, forse una sola cosa mi resta sempre: 'a voce. È questa, per me, il piccolo scoglio su cui mi ritiro davanti alla visione di perigliose acque da cui sono scampato”.

Enzo Moscato

Domenica, 02 Marzo 2014 00:00

“Petrolio” di Pier Paolo Pasolini

Scritto da 

Ci sono persone che non credono niente fin dalla nascita. Ciò non toglie che tali persone agiscano, facciano qualcosa della loro vita, si occupino di qualcosa, producano qualcosa. Altre persone invece hanno il vizio di credere: i doveri si concretizzano davanti al loro occhi in ideali da realizzare. Se un bel giorno costoro non credono più – magari piano piano, attraverso una serie successiva, logica o magari anche illogica, di disillusioni – ecco che riscoprono quel “nulla” che per altri è stato sempre, invece, così naturale.
(appunto 84)

Pier Paolo Pasolini, Petrolio, a cura di Silvia De Laude, Oscar Mondadori, Milano, 2005, p. 395.

matita e china  Domenico Di Francia Keneru
colore  Simone Pretelli




 

Lascia un commento

Sostieni


Facebook