“Sono la lepre molto avanti alla muta dei miei critici”

Virginia Woolf

Il Pickwick

Julio Cortázar

"L'uomo non può veramente vedere e interpretare, nel suo complesso, neppure il proprio aspetto esteriore e non c'è specchio e fotografia che lo possa aiutare; il suo vero aspetto esteriore lo possono vedere e capire soltanto gli altri, grazie al fatto di essere altri".

Giuseppe Gilberto Biondi

"La carta, comunque, è il sangue della letteratura. E della storia".

Robertson Davies

"Questo è ciò di cui tratta il teatro, capisci. La gente vuole credere che ciò che vede è vero, anche se solo per il tempo in cui si trovano a teatro. Questo è ciò che è il teatro, non comprendi? Mostrare alla gente che ciò che desidera è vero".

Michelangelo

"Io non creo niente, tolgo solo il marmo che c'è intorno ad una statua già scolpita"

Herman Melville

"Allora piccoli uccelli presero a volare stridendo sull'abisso ancora spalancato; un lugubre flutto bianco s'infranse contro i suoi bordi ripidi; poi tutto franò, e il gran sudario del mare riprese a rollare come rollava cinquemila anni prima".

Antonio Castronuovo

"Filosofia della libreria: le cose migliori le trovi negli scantinati".

Auguri!

Il riso con cui lo disse, e il riso con cui pagò il tacchino, e il riso con cui noleggiò la carriola, e il riso con cui diede la mancia al ragazzo, furono superati soltanto dal riso che lo prese mentre si lasciava andare senza fiato alla sua poltrona, dove rise e rise e rise fino a farsi venire le lacrime.
Radersi non fu facile, perché la mano gli tremava ancora e farsi la barba richiede sempre un po’ di attenzione, anche quando non ballate. Ma se anche si fosse mozzato la punta del naso, Scrooge ci avrebbe appiccicato un pezzetto di carta e sarebbe stato comunque contento come una pasqua.
Si vestì con il meglio che aveva e poi uscì per strada, dove la gente si riversava all’aperto come nella visione dello Spirito del Natale presente. Camminando con le mani dietro la schiena, Scrooge guardava tutti con un sorriso soddisfatto. Era così allegro, e così irresistibile nella sua allegria, che tre o quattro anime belle lo salutarono: “Buongiorno, signore! Buon Natale!”
Scrooge, in seguito, affermò spesso che di tutti i suoni lieti che aveva sentito in vita sua, i più lieti, senza alcun dubbio, erano stati quelli.
                                                                                                                                                    (Charles Dickens, Canto di Natale)

 

 

A tutti i lettori de Il Pickwick che, una volta o cento, hanno deciso di prestare attenzione ai nostri ritagli di chiacchiera, ai nostri tentativi di racconto o rammento, auguriamo un felice Natale! Il primo trascorso assieme…

 

Auguri dall’intera redazione e... da Mr. Samuel

Charles Dickens

"Marley, tanto per cominciare, era morto. Su questo nessun dubbio. Il registro mortuario portava le firme del prete, del chierico, del titolare delle pompe funebri e della persona che aveva guidato il carro. Anche Scrooge vi aveva apposto la sua, e il nome di Scrooge, su qualunque fogliaccio fosse scritto, valeva oro. Il vecchio Marley era morto proprio quant'è morto, come diciamo in Inghilterra, un chiodo da porta".

William Shakespeare

"La vita non è altro che un'ombra vagante: un povero attore che si pavoneggia e si agita per la sua ora sul palcoscenico, e poi tace; è un racconto recitato da un idiota, gonfio di suono e di furia, che non significa nulla".

Luigi Pirandello

"Imparerai a tue spese che, nel lungo tragitto della vita, incontrerai tante maschere e pochi volti".

Sostieni


Facebook