“Čechov ha introdotto nei suoi racconti milioni di persone di tutte le classi, ceti, età, da vero democratico, lo capite? Da vero democratico! Nessuno, neanche Tolstoj, ha detto con tanta chiarezza: noi tutti, prima di ogni altra cosa, siamo uomini, capite? Uomini, uomini, uomini. Solo in un secondo tempo siamo vescovi, bottegai, possidenti, operai. Gli uomini sono buoni o cattivi non in quanto vescovi o operai, ma in quanto uomini”

Vasilij Grossman

Martedì, 24 Settembre 2013 07:38

Antonio Tabucchi

Scritto da 

"La realtà passata è sempre meno peggio di quello che fu effettivamente: la memoria è una formidabile falsaria".

Altro in questa categoria: « Aldous Huxley Jim Jarmush »

Lascia un commento

Sostieni


Facebook