“Duro? No. Sono fragile invece, mi creda. Ed è la certezza della mia fragilità che mi porta a sottrarmi ai legami. Se mi abbandono, se mi lascio catturare, sono perduto”

José Saramago

Lunedì, 27 Aprile 2020 00:00

W.G. Sebald

Scritto da 

“Raccontare era quindi per lui sia un tormento sia un tentativo di liberare se stesso, una via di salvezza e nel contempo uno spietato gettarsi a capofitto verso la propria rovina”

Lascia un commento

Sostieni


Facebook